13 luglio 2010

Racconti del mistero


Storie, racconti. Emozioni narrate ad alta voce, trasmesse da persona a persona, dagli adulti ai bambini, come nelle lontanissime infanzie. Condividere e non fuggire di fronte alla vastità del nostro sentire…


Spinta da questi pensieri, Franzisca chiamò a raccolta gli abitanti di Nascar, all'ora di
Créme Caramel, per ascoltare alcune letture ad alta voce dei Racconti del mistero di Edgar Allan Poe, per primi, perché ricordavano i bellissimi contos de mortu, quelli che da piccoli sentivano ancora raccontare dalle madri e dalle tutte le donne di buona volontà, durante le interminabili notti d'estate, stretti in un cerchio magico. Quando avere paura insieme era bellissimo.
Belle le parole, solo le parole. Ma era già tanto nell'inverno di Nascar.
Bastiana Madau, Nascar, Poliedro, Nuoro 2003.

Antine Nivola espone le sue sculture nei vicoli di Orani.
Foto di Carlo Bavagnoli (1958).

3 commenti:

Walter ha detto...

Brava.
Dan (Macca)

bianca ha detto...

Semprecaro, grazie. Mi sa che solo io, tu e quegli altri due - per me miracolosi - lettori non andiamo in vacanza. Allora ecco, in quel paio d'ore di chiacchere serali, al fresco (poco) della terrazza di casa, riaffiorano anche parole lontane e quasi scomparse, come lontane sono ormai le spensierate notti d'estate.

Walter ha detto...

E tu di lettori ne hai tre in tutto!
Io manco quelli...
Però non si molla.
:-D
Dan (the bruto)