29 novembre 2011

Sguardi su Orgosolo

"Lo sguardo neutrale è una menzogna, specie nel mio lavoro, dove basta spostare la macchina da presa di pochi centimetri perché tutto cambi."

Vittorio De Seta
Palermo, 15 ottobre 1923 – Sellia Marina, 28 novembre 2011 

Soltanto tre settimane fa, a distanza di 50 anni dalla realizzazione di Banditi a Orgosolouno speciale di "Cinemecum" ha raccontato a più voci la traccia luminosa lasciata nell'isola dal suo capolavoro.
Che la terra ti sia lieve, Maestro.

2 commenti:

Daniele Mattioli ha detto...

Ribadisco anche qui la mia ignoranza, che è, comunque, sprone a conoscere di più.
Nel giorno della scomparsa (coraggiosa) di Magri e nell'anniversario della morte di Monicelli, sembra la chiusura amara di un cerchio.

bianca ha detto...

Ho saputo della morte di De Seta subito dopo aver appreso di Lucio Magri. Personalità apparentemente distanti ma accomunate dal fatto di appartenere alle generazioni maturate in tempo di guerra che hanno conosciuto speranze immani, che avevano idea che si potesse davvero cambiare, dopo tutto quello che era successo, e che sarebbe stato possibile, finalmente, porre mano a tutta l’ingiustizia vista o patita… Penso con tristezza all'autunno delle loro vite, alle immani delusioni, che oramai sono anche le nostre.