2 ottobre 2009

La festa è finita


"Gli skyline nel cuore della notte, gli impianti di climatizzazione che rinfrescano alberghi vuoti nel deserto e la luce artificiale in pieno giorno hanno in sé tutti qualcosa di demente e allo stesso tempo ammirevole: il lusso incurante di una civiltà ricca, ma forse spaventata di veder spegnersi le luci tanto quanto lo era il cacciatore nella notte primigenia." (Jean Baudillard, 1989)

In esergo a: Richard Heinberg, La festa è finita. La scomparsa del petrolio, le nuove guerre, il futuro dell'energia; traduzione dall'inglese di Nazzareno Mataldi. Fazi, Roma 2004, p. 3.

2 commenti:

piergiorgio ha detto...

La prossima guerra sarà per salvare il pianeta ?

bianca ha detto...

Se sì, cosa salverà?
Basta con le guerre. È dal ’79 (per l’esattezza da 1779, direbbe un certo Fjodor) che aspettiamo le riforme!

Grazie della capatina, Pier, torna quando vuoi.